False fatture, 72 accusati a Reggio E.

Il pm Valentina Slavi di Reggio Emilia ha chiuso le indagini della maxi inchiesta Octopus per un ampio giro di false fatture. Gli indagati sono aumentati dagli iniziali 41 a 72: tra loro nomi dell'imprenditoria emiliana, giornalisti e dirigenti sportivi. Gli accertamenti sono stati compiuti dai Carabinieri e dalla Guardia di Finanza reggiana. Tra le accuse, associazione a delinquere, frodi fiscali 'carosello' sull'Iva attraverso società cartiere, fatture per operazioni inesistenti, riciclaggio e truffa ai danni dello Stato. Sul registro degli indagati anche cinque imputati del processo Aemilia: Marco Gibertini, Antonio Silipo, Mirco Salsi (ex patron di Reggiana Gourmet), Giuliano Debbi e Omar Costi. Tra gli indagati anche l'ex assessore alla cultura del Comune di Reggio e giornalista Nicola Fangareggi, accusato di false fatture. Ora gli avvocati difensori avranno venti giorni di tempo per presentare memorie difensive, prima che il pm possa formulare le richieste di rinvio a giudizio.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. gazzetta di mantova
  2. Lungoparma
  3. Lungoparma
  4. Lungoparma
  5. Lungoparma

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Scandolara Ravara

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...